Cronaca Archive

Charlie Gard, così giovane e nonostante ciò così conosciuto nel mondo intero

  Questa vicenda ha ormai superato ogni limite. Ma chi ci dice, poi, che non sia tutto uno sporco gioco a danno del popolo pecorone e sentimentale? E non solo. Chi ci guadagna in tutta questa assurda, discriminatoria e losca vicenda? 1)      I giornali, i rotocalchi, la tivù, il web, ecc. 2)      La Brexit. 3)     

I Nobel e i piccoli uomini

  Eccoli lì tutti a urlare e a bisticciarsi fra loro sostenendo che Bob Dylan non ha nulla a che vedere con la letteratura e che il Nobel doveva andare a questo e non doveva andare a quello. E perché, poi, tutto questo baccano? Perché questi saggi e ricchi scrittori, che vivono sulle spalle di

Deutsche Bank

  C’è qualcosa di marcio nell’anima e nel cuore, quindi nel cervello del popolo tedesco. Prima lo scandalo Volkswagen e ora lo scandalo Deutsche Bank. Scrive The Guardian: “I mercati sono fissati con le possibili opzioni per la Deutsche Bank in quanto si affaccia la prospettiva di una penale di $ 14 miliardi (£ 10,5

Il Papa ad Auschwitz e Birkenau

“Arbet Macht Frei, il lavoro rende liberi”   Papa Francesco dovrebbe interrogarsi, visto il luogo in cui si trova, almeno su due punti cardinali e di grande importanza storica. Per prima cosa dovrebbe chiedersi chi ha creato il “Nazismo?” Chi sono stati i suoi “Autori”? Chi ha fatto d’un essere umano un “Boia dell’Umanità?” Insomma,

La strage di Dacca

  Quante, io mi chiedo, quante di queste mostruosità sociali gravano sui signori che ci governano? Quante portano il marchio che c’è ma non si vede dei Rothschield, dei Rockefeller, dei Bush, della Banca Centrale Europea, dei sovrani, dello Stato del Vaticano e dei governi venduti? Quante di queste mostruosità gravano su tutti costoro? E

Tarcisio Pietro Evasio Bertone

  il cardinalissimo, il cristianissimo, l’arcivescosissimo, il cattolicissimo, il porporatissimo santo uomo di chiesa italiano, ha rubato, scrive l’Espresso, 400mila euro, cioè 800 milioni di vecchie lire, dalla fondazione dell’ospedale del Bambin Gesù a Roma. Niente male!, fece Rossi. Infatti, fece Guglielmini. E per fare cosa poi? Per ristrutturare il suo mega lussuoso alloggio nella

Attacco all’Europa! Terrore a Bruxelles!

Che tristezza! Che delusione! Ho visto per terra molti innocenti, molti di quelli che muoiono senza un perché e senza onore; ho visto per terra le solite vittime, quelle che insanguinano da sempre il suolo europeo, ma non ho visto giacere per terra nessuno dei veri responsabili di questo massacro. Eppure la capitale europea brulica

Petaloso

Leggo su Internet: “Matteo, un bimbo di soli 8 anni, ha ricevuto una lettera direttamente dall’Accademia della Crusca, a seguito del nuovo neologismo creato dal nulla: petaloso.” Ecco cos’altro scrive la grande accademia della crusca: Qual è stata la risposta dell’Accademia della Crusca al quesito cosa significa petaloso? “E’ una parola ben formata, chiara e

S.P.T.B.G. (ISIS): Salvare il Pianeta Terra dai Briganti che lo Governano

  Intanto, prima di tuffarci a occhi chiusi e con emozioni esplosive addosso, lì dove le stragi sono avvenute, non farebbe male cercare di capire come e perché è nato l’Isis. Dovremmo comunque già saperlo. In ogni modo, l’Isis è nato grazie alll’americano George Bush, e poi, guarda caso, grazie all’inglese, Tony Blair, e poi,

Scandalo in Vaticano

Internet: Repubblica 04/11/15 10.44 -Nuovo scandalo getta ombre su alcuni personaggi vicini al Santo Padre -documenti riservati e custoditi gelosamente presso la Santa Sede -scalpore in tutte le redazioni del mondo – Il tradimento – le accuse

La paternale della Frassinelli

Le cose sono andate così. La Frassinelli scrive sul post che ho pubblicato sul mio blog “Risposta a un editore a pagamento, ICI EDIZIONI, Istituto Italiano di Cultura di Napoli”, queste parole: Frassinelli 9 ottobre alle ore 10:25: “Gentile Francis, può scriverci in privato? Così le rispondiamo. Grazie!” Così ho fatto, ho scritto questa e-mail

Questa non è la mia Danimarca

La Danimarca che ho conosciuto da studente, da insegnate, è la Danimarca dell’amore, della lingua, della cultura, del paesaggio, di quella gente che ho conosciuto e che l’ho sempre ritenuta e ritengo tuttora sensbilissima umanissima bellissima istruita e meravigliosa, questa è la mia Danimarca, quella che porto ancora oggi caldamente nel cuore e lucidamente nella

Abdul Rahman Haroun: l’eroe sudanese

Edmund Hillary, che scalò per primo l’Everest, Wiston Churchill e le sue imprese politiche, gli astronauti che per primi scesero sulla Luna, François Gérard Georges Nicolas Hollande incluso Cameron e tutti i Cameron del pianeta, sarebbero stati all’altezza di compiere un’impresa tanto difficile e pericolosa quanto quella di Abdul Rahman Haroun che ha attraversato il

Chi sono i veri killer dei vacanzieri in Tunisia?

Avviso: Se vi trovate sul vostro sito un doppione dei miei post, eliminatelo. Da qualche tempo ho dei problemi tecnici col blog. Scusate e grazie.   Chi sono, dunque, i veri killer dei vacanzieri in Tunisia? Certamente non i killer dell’isis. È assurdo solo pensarlo. Queste creature della morte, prima di concretizzarla, subiscono la violenza

Angela Merkel e le lacrime della ragazzina palestinese

Peccato che la cancelliera sul lato umano si lasci sfuggire tante cose. Non le costava nulla, anzi la cosa l’avrebbe elevata alle stelle e non gettata nelle stalle, se alla richiesta della ragazzina palestinese avesse risposto dicendo che lei non avrebbe potuto fare nulla in veste di politica!, ma privatamente sì, e che quindi, se

Papa Francesco nel sudamerica

Avviso: Se vi trovate sul vostro sito un doppione dei miei post, eliminatelo. Da qualche tempo ho dei problemi tecnici col blog. Scusate e grazie. Un’altra cosa. Il post è un po’ lungo, avrei potuto accorciarlo, eliminare anche qualche errore, ma non ho il tempo. Leggetemi comunque! Non si cresce, popolo lavoratore del sudamerica, non

Popolo greco,

la tua vittoria, ieri 5 luglio 2015, è unica e germinale, ed è l’inizio d’un seme che sboccerà, crescerà e si espanderà in tutta l’Europa e in tutto il mondo, proprio come ha fatto la tua filosofia millenni fa. Non c’è mai stata, non c’è e non ci sarà mai pace, né dignità, né democrazia

Abbasso l’Europa delle banche e viva il popolo greco!

Amici e fratelli greci, io la vedo così. Penso che sia mille volte meglio la forca che fare parte dell’Europa dei Rothschild, dei banchieri dei re, delle oligarchie delle finanze, delle monarchie, dell’imperialismo americano, delle Opus Dei e delle masse abbrutite e pecorone. Voi no? Non la vedete così? Credetemi, non è un onore, ma

Charlotte Elizabeth Diana e il “sangue reale”

Non ancora nata ed è già una star. Appena nata, una super star. Da grande diventerà un dio e come tale contemplerà la distruzione di paesi come l’Iraq da parte di quelli che hanno sempre picchiato più forte, vedrà i barconi zeppi di poveretti africani affondare nel mare tra l’Africa e Lampedusa, vedrà la discriminazione

“L’ultimo appello” * e i 7 fucilati in Indonesia

Ci chiediamo noi, di fronte a tanta violenza legalizzata, prima che un condannato arrivi alla pena di morte, al boia con tanto di licenza di assassinare pubblicamente e di essere addirittura anche ben pagato per ammazzare delle persone, ci chiediamo noi, quali altri boia, nelle gerarchie statali, hanno preceduto quest’ultimo? Tu hai una risposta, lettore?

Arrivano, arrivano i clandestini!

Ripropongo questo post su quelli che ormai trovano accoglienza, non tra i loro simili, gli esseri umani, ma in fondo al mare. A ondate, arrivano da tutte le parti. Non li si ferma più, non li si può più fermare. La fame non dà loro tregua, la fame non conosce pericolo, la fame è cieca.

Il cordoglio di papa francesco agli annegati

“Strage al largo della Libia: morti in mare tra 700 e 900 migranti, solo 28 superstiti. È la tragedia più grande di sempre,” si legge su Internet. Morti e sempre più morti, annegati e sempre più annegati, fame e sempre più fame, ingiustizia e sempre più ingiustizia, soprusi e sempre più soprusi, ricchi e sempre

Terza riflessione sull’Airbus e sull’orgasmo, non dell’amore, ma del terrore

E così, adesso, sono venuti alla luce i responsabili. Che scoperta, e soprattutto che consolazione! Gentlemen, diciamocelo tutto in una volta, nulla, ma proprio nulla di nulla ci sorprende più, tutto è diventato chiaro, cristallo chiaro, e più diventa cristallo chiaro, più gli inganni e i soprusi vengono a galla, e più tutto ci lascia

Seconda riflessione sull’atto suicida di Andreas Lubitz

Proviamo a capire cos’è potuto succedere, in questo tuffo mortale, all’Airbus della Germanwings sulle Alpi francesi. Prima probalità: il copilota, una volta uscito il capitano dalla cabina, ha toccato qualcosa, ha fatto qualcosa di sbagliato e subito dopo è andato in tilt, in panico creando un errore dopo l’altro fino a quello di chiudere la

Il mio pensiero sull’atto suicida e anticapitalistico di Andreas Lubitz

Un ventisettenne, ancora un bocciolo, il 24 marzo 2015, ha sacrificato la sua vita e quella di altre 150 persone, in protesta della società ferina e priva di valori in cui viviamo. Andreas Guenter Lubitz, il giovane copilota dell’Airbus della Germanwings, che ha deciso di mettere fine alla sua vita e a quella di altre

La nostra: una civiltà fallita, una barbarie illuminata

  “Non sono gli uomini che devono essere denunciati e sgominati, bensì il sistema che li corrompe fino a renderli disumani,” Raoul Vaneigem “Il ‘sistema’ di cui parla Raoul Vaneigem, l’hanno creato proprio loro, gli uomini, e più precisamente quelli che si sono trasformati in ‘esseri disumani’, sono questi che devono essere ‘denunciati e sgominati’,”

La TIVU’ ovvero il prete, il politico e il capitalista in casa propria

Gli australiani mi hanno insegnato che la televisione rappresenta tre cose: il prete, il politico e il capitalista in casa propria. Quest’ultimo attraverso gli annunci publicitari ci vende i suoi prodotti, il politico ci dice come e chi dobbiamo votare, e il prete ci vende il suo oppio, e tutto questo, of course, in casa

Greta Ramelli, Vanessa Marzullo e Dridridrì

Scrive il Giornale ( Sergio Rame – Gio, 15/01/2015 ): Il 31 dicembre scorso, in un video di 23 secondi pubblicato su YouTube, le due volontarie supplicavano il governo italiano di riportarle a casa prima di Natale. “Siamo in grande pericolo e possiamo essere uccise – dicevano – il nostro governo ed i mediatori sono

Je suis Charlie, mais je suis aussi francis sgambelluri

Je suis Charlie, mais je suis aussi francis sgambelluri, oltre che voci e matite e libertà di parola in tutti i sensi. La difendo, e da sempre, a torto e a ragione, come la difende il filosofo belga, Raoul Vaneigem, nel suo libro “Rien n’est sacré, tout peut se dire”. Però, però, e chissà, chissà

“Ali Agca in Vaticano sulla tomba di Wojtyla”

«Andrò a pregare sulla tomba di Karol Wojtyla». È stato di parola. E oggi, senza che nessuna segnalazione arrivasse dalle autorità italiane alla sorveglianza vaticana, l’ex “lupo grigio” turco che attentò alla vita di papa Giovanni Paolo II si è recato presso la tomba del Santo polacco per depositare dei fiori nel giorno del 31°

I dieci comandamenti! – 2 post, il secondo

Questi due post sono dedicati a Roberto Benigni   Il decalogo e il libro dei morti  Per quello che riguarda i plagi, voglio riportarti un passo, amico Benigni, de “Il Vangelo secondo la Scienza” di Piergiorgio Odifreddi. Scrive il professore di matematica:“Il Libro dei morti egiziano raccoglie una serie di formule funerarie e di istruzioni

I dieci comandamenti! – 2 post, il primo

 Questi due post sono dedicati a Roberto Benigni Il primo: “Non avrai altro Dio fuori di me”, in altre parole o ti mangi ‘sta minestra o ti butti dalla finestra; il secondo: “Non nominare il nome di Dio invano”, detto diversamente, rispetta il Mio nome!; il terzo: “Ricordati di santificare le feste”, cioè non dimenticare

“Non riesco a respirare”

Un uomo, un essere umano, uno della nostra specie, uno dei nostri fratelli, una creatura simile a noi, uno che sente, capisce, vede, ama, in breve, una persona di colore, un negro, un negro urla con dolore e paura, ma nessuno lo ascolta, lo sente, continua a gridare, a singhiozzare, a gemere, perché la polizia

Non se ne può più, ora anche la mafia romana!

Io mi chiedo, a volte, e non posso fare a meno di non chiedermelo, è una domanda che non so come combattere, evitare, contenere, io mi chiedo, dunque, se c’è in tutto il territorio nazionale, dal nord al sud, dall’ovest all’est, incluse le isole e tutto il resto, se c’è un solo italiano (italiana) fornito

Interstellar: un vero e proprio capolavoro di nonsenso stellare

  L’ammetto, non capisco un accidente di buchi neri e di buchi bianchi, di wormholes e di spazio a cinque e undici dimensioni, di viaggi spaziali e di navicelle interstellari, di gravità e di relatività, di materia oscura e di energia oscura, di particelle wimps e di bosoni, di materia fantasma e di materia reale,

25 anni fa cadeva il muro di Berlino

La storia ci insegna però che i muri cadono da una parte e si ergono da un’altra. Israele, con il muro della vergogna, ne è l’esempio.

Un ospedale, un nome, un peso

Io sono fatto così. Voi? Non lo so. Voglio dire, in questi giorni mi sono preso il tempo e il piacere di chiedere ad alcuni amici e conoscenti, oltre che informarmi su alcuni enti pubblici, se sapevano che c’era in corso una votazione sul nome da scegliere, fra i 4 proposti, sul  Nuovo Ospedale di

Votazioni truccate o cosa?

  E chiaro, no? Secondo me non è solo chiaro, è chiarissimo. Voglio dire, il nome del Nuovo Ospedale di Biella è stato deciso sin dall’inizio. Proponendo due nomi che non sarebbero mai stati votati, “Ospedale degli infermi di Biella” e “Ospedale civile di Biella” (ho dato qualche spiegazione a riguardo a questa scelta nel

Editoria italiana, Andrew Wylie e Amazon

L’agente letterario americano, Andrew Wylie, minaccia: “Attenzione a Amazon, distruggerà i libri” (12 ottobre 2014). Non capisco se dice questo, mister Wylie, perché è realmente così, e nel caso fosse realmente così, dovrebbe però dimostrarlo, oppure dice così perché le grandi fabbriche della carta stampata italiana l’hanno pagato. Penso che quest’ultima sia la cosa più

Beceri, infedeli e dolciniani

Non vi siete accorti, votanti, non vi siete accorti che c’è lì in alto (se guardate verso il cielo in direzione della cupola del duomo lo percepirete) l’Arcangelo Michele, armato di spada affilatissima e puntutissima, che vigila sul buon andamento delle votazioni in favore, of course, della futura Santa Santissima Maria Bonino e della Santa