L’amore Archive

Ad un atto cieco vennero gli occhi

  Un sabato pomeriggio, mentre la fidanzata di Marco, Ilaria, era dalla parrucchiera, lui era andato ad aspettarla a casa sua. Quand’era entrato (aveva le chiavi), la madre della sua fidanzata, Emilia, separata, era nella sua camera. Ciao. Ciao. Posso? Certo. La trovò con le spalle contro la spalliera del letto, una gamba allungata su

Amore o procreazione?

Quando ci innamoriamo, in quale step finiamo, nel primo o nel secondo (e lasciamo in pace gli altri “steps” e le patologie sentimentali)? In altre parole, finiamo nella categoria animale o in quella umana? Non dimentichiamo che umani non si nasce, umani si diventa, come si diventa cinesi o falegnami. Il primo step è l’amore

L’amore che ci trasforma

Avviso: Se vi trovate sul vostro sito un doppione dei miei post, eliminatelo. Da qualche tempo ho dei problemi tecnici col blog. Scusate e grazie.   L’amore, quando arriva, godiamocelo fino a quando dura e quando è finito, siamo infinitamente grati a chi ci ha amato e abbiamo amato. Lui non ci deve niente, lei

L’amore secondo gli australiani

Una volta, un amico australiano, David, mentre stavamo centellinando una birra fresca sulla terrazza d’un cafè, mi ha detto: Sai, qui da noi l’amore è come una birra fresca in una giornata infuocata dal sole. O, se preferisci, è come la fame, la sete, la voglia, la curiosità, una volta soddisfatte questi bisogni biologici e

Elizabeth ed io

Era una ginecologa. Aveva capelli lunghissimi, neri, lisci, carnagione olivastra. I suoi genitori erano irlandesi, suo padre un pastore cristiano. Era religiosissima. La domenica mattina e nei giorni di festa, lei andava a messa, io restavo a casa. Non lo dicevamo, ma la cosa, col passare del tempo, pesava a tutt’e due. D’altra parte, ci

Sogno d’un amore spezzato

Quanti pomeriggi di domenica aveva indossato l’abito della festa, si era truccata, profumata e poi era uscita, aveva preso il tram ed era venuta all’appuntamento? Non saprei dirlo. Tantissimi. E ora, proprio lì, in quello stesso e medesimo angolo di strada, mi è apparsa A nel sogno, così, magicamente, dopo tutti quegli anni. Come mi

L’amore

L’amore, o quello che noi chiamiamo amore, è un assassino annunciato: prima o poi uccide ciò che l’ha unito. Mettendola in un altro modo, col passare del tempo, l’amore finisce. I personaggi si accorgono che quella passione che li aveva legati in un primo momento non c’è più e che è rimasto solo un minestrone

Gli uomini a volte ragionano col culo

Quando dissi questo la prima volta a Camille, mi guardò male, stupita, pensava che la stessi prendendo in giro. No, no, mi affrettai a dirle, non ti sto prendendo in giro, non sto neppure scherzando, affatto, sto solo cercando di ragionare con la testa dei maschi, les mâles. Quando questi vedono un culo come il

L’immortalità dell’amore

  In una filosofia perenne, forse non ci dovrebbe essere posto per un sentimento così fragile, forte e instabile com’è l’amore, ma, in realtà, il posto c’è. Senza l’amore chi avrebbe mai scritto, lettore, ciò che stai leggendo? L’amore lo si deduce da ogni respiro, da ogni fiore, da ogni vita. È nell’aria che si

Per una filosofia perenne (7): Vuoi essere il mio big bang? 4

La passione più bella Nei rapporti amorosi, una volta che i soggetti si sono innamorati, conquistati, amati, spiegati, capiti, conosciuti, illuminati, scatta una legge tanto bella quanto spietata: né lui né lei può più elemosinare l’amore dell’altro, tutto deve accadere da sé. L’intesa tra loro ha raggiunto il massimo grado. Basta solo un respiro, uno

Per una filosofia perenne (7): L’amore è più forte della morte 3

La forza dell’amore Chi ama ed è amato non ha paura delle tenebre, perché l’amore illumina le notti buie. L’amore è forza, vita, splendore. Non ci può essere gioia di vivere senza l’amore. La sua mancanza crea insoddisfazione, ribellione, guerra. Solo la sua cristallizzazione ci esalta. Realizzare l’istinto amoroso è il successo della vita. Proprio

Per una filosofia perenne (7): La dialettica dell’amore 2

La grammatica degli innamorati La fenomenologia dell’amore è complessa, intricata, piena di cause, effetti e ragioni nascoste. È una ragnatela, una trappola mortale se non si è preparati a questo delizioso paradiso o inferno a due. Quando un uomo e una donna s’innamorano, si sa, è tutto facile. Ma le cose non restano sempre così.

Per una filosofia perenne (7): L’amore è un prodotto tutto al femminile 1

L’innato e il costruito L’uomo ama i suoi figli, non per amore naturale. Nel migliore dei casi, per una sua convinzione; nel peggiore, per un castigo che gli è stato imposto dal gruppo dominante. La donna ama i suoi piccoli per istinto, per un quid innato. L’uomo trasforma il suo desiderio sessuale in amore; la

Nino e Nina: un amore tragico

“Non aspettare neppure un istante, se puoi, per carpire ciò che desideri”, mi disse quella volta Nino con gli occhi pieni di lacrime, “perché ogni istante potrebbe essere l’ultimo”. Eravamo seduti sulla terrazza d’un caffè. Le tazzine vuote. “Se ne andò vergine, finì per dire, se ne andò vergine!, capisci?” Io lo guardavo, non parlavo,

L’amore è più forte della morte

Chi ama ed è amato non ha paura delle tenebre, perché l’amore illumina le notti buie. L’amore è forza, vita, splendore. Non ci può essere gioia di vivere senza l’amore. La sua mancanza crea insoddisfazione, ribellione, guerra. Solo la sua cristallizzazione ci esalta. Realizzare l’istinto amoroso è il successo della vita. Proprio così: l’amore è

L’incesto è tollerabile?

E se due fratelli volessero assaggiarsi, toccarsi, baciarsi, fare all’amore? Glielo impediremmo noi? Affatto! Anzi, gli diremmo: fatelo pure con la benedizione di Bogududù! E se padre e figlia, madre e figlio, di comune accordo e con tutta la consapevolezza di ciò che stanno per fare, in una bella notte d’estate e sotto un cielo

È possibile un ménage à trois?

Non solo à trois, ma a quattro, a cinque, a dieci. Una donna che vuol vivere e ci riesce a vivere con dieci, venti uomini, perché non dovrebbe farlo? Un uomo che vuole fare altrettanto, vivere con dieci, venti donne, perché non dovrebbe permetterselo? Davide, il beniamino di Javhé, aveva un harem di 700 mogli

L’amore che cambia

Bisogna abbandonare il vecchio modello: matrimonio-figli e poi routine sbadigli e frustrazioni a non finire. Bisogna che la coppia si adatti ad una nuova visione della vita e dell’amore. Non è più il tempo del nonno e della nonna e forse neanche quello di mamma e papà. La vita oggi la viviamo al galoppo, diversamente

La dialettica dell’amore

La fenomenologia dell’amore è complessa, intricata, piena di cause, effetti e ragioni nascoste. È una ragnatela, una trappola mortale se non si è preparati a questo delizioso paradiso o inferno a due. Quando un uomo e una donna s’innamorano, si sa, è tutto facile. Ma le cose non restano sempre così. Le insidie nascoste appariranno

Si dice che si ama ciò che si possiede, ma è proprio così?

E che tipo di amore è mai questo, l’amore che si possiede? Ti posseggo, quindi ti amo. Ma questo non è amore. È l’amore del padrone che non può essere padrone senza avere degli schiavi. Ti amo perché sei mio. L’amore qui si confonde, appunto, con il possesso. Mi dai da mangiare, quindi ti amo.

Amore o conformismo?

Questo, il conformismo, in una parola, è un flagello. “Insomma,” fa lei a lui arrabbiata ma ancora composta, “vuoi amare o vuoi far finta di amare? Vuoi fare il marito o vuoi far finta di fare il marito? Vuoi scimmiottare gli altri o vuoi essere te stesso? Deciditi. La vita non dura un’eternità. Perché, devi

Un amore durato una vita

Mi viene da ridere quando sento gente dire che il loro amore è durato una vita. Mi viene subito voglia di chiedere: che tipo di amore era il vostro? Un amore grande, intrigato e pieno di passione oppure un amore di due impotenti, di due persone che subiscono alla lettera il condizionamento del branco al

La coppia

In primo luogo, il sangue dell’uomo e il sangue della donna scorrono ognuno per conto suo e, nonostante ciò, sono un unico flusso. In questo flusso scorre un codice, il codice della trasmissione genetica e questa la sa lunga, molto lunga. In secondo luogo, l’anima gemella non esiste, è fiction, è mancanza platonica, è ignoranza;

L’amore è un prodotto tutto al femminile

L’innato e il costruito L’uomo ama i suoi figli, non per amore naturale. Nel migliore dei casi, per una sua convinzione; nel peggiore, per un castigo che gli è stato imposto dal gruppo dominante. La donna ama i suoi piccoli per istinto, per un quid innato. L’uomo trasforma il suo desiderio sessuale in amore; la